Due villaggi e due santuari, tra Monterosso e Vernazza

Un’altra escursione alle Cinque Terre. Iniziamo con la vista al centro di Monterosso, poi saliamo con un sentiero ripido ma facile al santuario di Soviore, uno dei più antichi della zona; è un posto suggestivo, con belle viste sul mare e le alture attorno. Camminando lungo un tratto di strada asfaltata, raggiungiamo il sentiero per il santuario di Reggio: è una bellissima camminata tra la macchia mediterranea, con viste spettacolari sul mare e qualche tratto ripido in discesa. Dal santuario di Reggio, scendiamo a Vernazza, lungo una mulattiera storica lastricata. Visitiamo Vernazza, poi risaliamo lungo il sentiero costiero, per Monterosso. Come alternativa, sarà possibile tornare a Monterosso in treno.

 

Punto di incontro: Monterosso (stazione o altro punto). A richiesta, anche La Spezia o altro paese delle Cinque Terre o dintorni. I punti di incontro sono facilmente raggiungibili con trasporto pubblico.

Durata: 6 ore circa; quattro se con ritorno in treno a Monterosso.

Impegno: moderato, ma richiede già una minima abitudine al cammino in salita e discesa.

Difficoltà: nessuna rilevante difficoltà tecnica; tratti ripidi e, a volte, scivolosi con terreno bagnato. 

Periodo: può essere fatto tutto l’anno.

fai “clik” col tasto destro del mouse per ingrandire, oppure

visualizza su Google Maps

Altro: pranzo al sacco a cura dei partecipanti, da consumare a Soviore o Reggio, in relazione all’ora di partenza. Partendo presto, è possibile raggiungere Vernazza e consumare il pranzo in qualche locale (sconsigliato in piena stagione turistica).

Filippo D’Antuono – piudimille.com – Esperienze di natura in Appennino – Tutti i diritti riservati

scarica e leggi il regolamento generale di attività
contattatemi