Sestri Levante e punta Manara

 

Un’escursione tra le più note e classiche, che può però essere adattata in vario modo e, in effetti, potremo scegliere. In genere la propongo in modo da percorrere in discesa il sentiero più frequentato, tra punta Manara e Sestri: in questa direzione l’avvicinamento a Sestri ha le viste più spettacolari. Ci dirigiamo quindi verso la periferia est di Sestri, da dove iniziamo a salire verso il monte Castello, dal cui crinale abbiamo belle viste verso il monte Zatta. Entriamo nel bosco mediterraneo di punta Manara, con viste sul golfo di Riva Trigoso e punta Baffe,  per raggiungere i resti della torre di guardia di punta Manara. Iniziamo il ritorno aggirando la punta, scendiamo verso Sestri, con viste sempre più spettacolari della parte del centro storico affacciata sulla Baia del Silenzio.

Questa è una escursione breve, ideale da abbinare, per esempio a quella di monte Capenardo, o alla traversata tra Lavagna e Sestri, per un vostro soggiorno di più giorni nella zona di Sestri Levante.

Sestri Levante e punta Manara

 

Punto di incontro: Sestri Levante, luogo da definire. Oppure, vedete qua sotto “Altro”.

Durata: mezza giornata, mattina o pomeriggio; mattina, se in inverno.

Impegno: facile, per chiunque abbia un minimo di abitudine al cammino.

Difficoltà: qualche possibilità di tratti scivolosi, con terreno bagnato.

Periodo: tutto l’anno.

fai “clik” col tasto destro del mouse per ingrandire, oppure

visualizza su Google Maps

Altro
Una valida alternativa, consigliabile, è la traversata di punta Manara, tra Sestri Levante e Riva Trigoso. In questo caso, il ritorno, o l’andata, nel caso si parta da Riva Trigoso,  possono avvenire in treno. La partenza da Riva Trigoso consente di effettuare la discesa panoramica a Sestri. Durante la salita, attraversiamo il borgo collinare di Ginestra.

Filippo D’Antuono – piudimille.com – Esperienze di natura in Appennino – Tutti i diritti riservati

scarica e leggi il regolamento generale di attività
contattatemi