CAMMINATA SPORTIVA

Introduzione

La Camminata sportiva è una disciplina, per alcuni un po’ singolare, che può dare parecchie soddisfazioni, sia come attività indipendente che propedeutica ed ottimo complemento per altre attività.

 

Camminata sportiva: cosa è

Il nome potrebbe in parte ingannarvi: non si tratta infatti, per definizione, di un’attività competitiva, anche se, adesso, viene sviluppata da molti per partecipare a gare podistiche; il suo “quasi equivalente”, in ambito agonistico ufficiale, è infatti la marcia. Se voleste iniziare ad approfondire, vedete qui, oppure qui.
L’altro nome, “camminata veloce” è meno usato, ma forse indica in modo più chiaro di che cosa si tratti. Nella Camminata sportiva, infatti, i movimenti sono ottimizzati per ottenere una velocità elevata. Questo non è cosa fine a sè stessa: infatti, la normale camminata è un’attività certamente salutare, ma può essere abbastanza neutra come impegno fisico; con la camminata sportiva, invece, è possibile portare l’impegno fisico al livello di allenare l’apparato muscolare e cardio-circolatorio e perseguire miglioramenti.

Una immagine del gesto della camminata sportiva

Di seguito, dirò realmente due parole su come praticare questa disciplina, rimandando per il resto a cose già scritte.
Aggiungo però qualcosa di personale. Io mi ci sono avvicinato quasi per caso e, inizialmente, l’ho trovata interessante, come tante cose, ma non particolarmente coinvolgente. Poi, come mi succede per molte attività, ho constatato che il coinvolgimento deve essere prima di tutto mentale. E’ necessario entrare nei meccanismi, assimilarli, applicarli abbastanza bene, in modo che non siano fonte di stress, ed adattarli alle proprie esigenze. Quindi, è necessario distinguere quelli che sono un minimo di standard “tecnici”, che servono per fare queste attività con scioltezza, da tutto quello che è stereotipo: luoghi comuni, moda, o semplicemente tendenze prevalenti. Magari non diventiamo campioni, ma possiamo trarre da ogni disciplina cioè che è utile per noi.
Con la camminata sportiva, a me è successo un po’ questo.  

Camminata sportiva: a cosa serve

Quello che ho scritto sul Nordic walking vale anche per la camminata sportiva; date quindi un’occhiata. Ripeto anche qui qualche punto, se facesse più comodo, con qualcosa di specifico.
Anche della Camminata sportiva leggerete che “fa bene” a tante cose. In effetti, ha tutti i benefici e le possibili controindicazioni delle attività motorie, con qualche caratteristica che la distingue da altre:
– vi fa bene se fate il movimento corretto e avete un allenamento progressivo, ed idoneo al livello a cui la praticate; se no, come tutti gli sport, può generare qualche fastidio;

La camminata sportiva può essere utilizzata da chiunque sia in buona salute per impostare programmi di allenamento

– è però molto meno traumatica rispetto alla maggior parte degli altri sport, compreso il Nordic walking;
– dovete fare un movimento delle braccia piuttosto vigoroso; anche se non usate le braccia in spinta, come nel Nordic walking, il buon coordinamento tra braccia, gambe e bacino, richiede che teniate una posizione corretta e la giusta tensione anche dei muscoli addominali e del tronco;
– la Camminata sportiva è comunque camminata veloce, che farete forzando più o meno i ritmi di una camminata normale; se non faceste un po’ di fatica, significherebbe che state facendo qualcosa di diverso, quindi non attività allenante;     
– come per tutte le attività fisiche, affrontatela con un preventivo controllo medico, soprattutto se venite da situazione di sedentarietà.
Qualche spunto più personale:
– potete praticarla davvero ovunque, con le opportune condizioni: vedete il paragrafo “Come farla”;
– aiuta a coordinarvi e, quando la fate bene, vi distende; vi rende più amici del vostro corpo; 
– la Camminata sportiva è diventata per me un complemento utilissimo anche per attività apparentemente un po’ lontane, come l’escursionismo, appunto per la capacità di coordinamento e di passaggio da un ritmo all’altro, a seconda delle esigenze.  
 

Camminata sportiva: come farla

Anche nel caso della Camminata sportiva è bene iniziare frequentando un corso di base per imparare la tecnica. Poi, in relazione alla durata del corso, a quante uscite farete, alla facilità di acquisizione del movimento, potrete proseguire anche da soli.
Vi dico qui solo alcuni tratti essenziali.
– non serve di fatto nessuna attrezzatura specifica, se non scarpe adeguate, che sceglierete una volta iniziata la pratica e deciso il vostro indirizzo; all’inizio, bastano buone scarpe da camminata, con suola flessibile e bene ammortizzata;
– è comunque attività che richiede un certo ritmo, diventa presto quasi indispensabile avere uno strumento che misuri la velocità; un cardiofrequenzimetro, anche dei più semplici, va benissimo, perchè vi fornisce anche alcuni dati per monitorare il vostro allenamento;

La rullata del piede è un movimento fondamentale

– la rullata del piede è fondamentale; forse ancora più che nel Nordic walking, è il piede che vi dà una spinta vigorosa in avanti;
– accompagnerete il passo con una torsione dell’anca, che vi aiuta ad allungare il passo;
– le braccia si muovono ritmicamente allo stesso ritmo, alternativamente al passo; il gomito va tenuto a circa 90 gradi ed il braccio compie una oscillazione vigorosa sull’articolazione della spalla; praticando la Camminata sportiva, vi renderete conto di quanto questo movimento delle braccia sia complementare a quello delle anche e della gambe ed aiuti quindi in modo determinante la progressione. A volte capita che, quando vi distraete un po’ e perdete il ritmo, la ripresa inizia proprio dalle braccia;  
– con la pratica, dovrete arrivare all’equilibrio ottimale tra lunghezza del passo e la sua frequenza; soprattutto all’inizio, o se non praticate con regolarità, passo lungo e frequenza elevata in genere non possono stare assieme; in queste condizioni, generalmente, per andare veloci la frequenza elevata prevale sull’allungamento della falcata, che richiede maggiore allenamento muscolare;
– anche il movimento della Camminata sportiva, che è comunque molto dinamico, vi riuscirà tanto meglio quanto più il vostro atteggiamento sarà rilassato, senza tensioni.

Camminata sportiva: dove farla

Il “secondo nome, Camminata veloce, vi suggerisce già come venga praticata in grande prevalenza in pianura. Forti pendenze e terreno irregolare vanno infatti poco d’accordo con il movimento della Camminata sportiva, che è vigoroso, ma richiede certe condizioni.
Quindi, i parchi cittadini e le strade di campagna con buon fondo sono l’ideale. Più ancora del Nordic walking, potete praticarla quasi ovunque, in queste situazioni, anche su terreno abbastanza duro, come l’asfalto, dove il movimento con i bastoni alla lunga diventa fastidioso.

Con buon fondo, la camminata sportiva può essere praticata anche in natura

C’è chi pratica la camminata veloce anche sul tappeto mobile, in palestra. Io non sono frequentatore di palestre e non l’ho mai fatto. Il vantaggio è che,  a parte non essere soggetti alle avversità del tempo, sul tappeto potete regolare lo sforzo, simulando la salita.
E qui mi collego per parlare di qualcosa che ho constatato.
Fare Camminata sportiva in leggera salita è utilissimo:
– allena i muscoli che vi servono per praticare una buona rullata; anzi, andare in salita spesso serve per acquisire la consapevolezza di questo movimento;
– vi fa sentire la Camminata sportiva come una tecnica di camminata da adottare ogni volta che lo possiate fare, anche durante attività diverse, come l’escursionismo. Ad esempio, quando, in escursioni magari relativamente brevi e con poco peso sulle spalle, vogliate mantenere un buon ritmo lungo tratti con fondo più regolare. Oppure, può servire a rendere più veloci e divertenti tratti su strada che a volte dovete fare in certi percorsi.
In sintesi, io, che non sono un assolutista verso nessuna attività in particolare, ho percepito la Camminata sportiva come uno strumento utile, da inserire quando serva in una combinazione di attività motorie che ci aiutino a muoverci bene in natura, dosando le forze, e lo sforzo, come più ci è congegnale in determinate situazioni e momenti.

PROPOSTE

Vedi tutte le proposte di camminata sportiva
vedi tutte le proposte

EVENTI

vedi tutti gli eventi di camminata sportiva
vedi tutti gli eventi

ARTICOLI

Vedi tutti gli articoli di camminata sportiva
vedi tutti gli articoli